Tuesday, 27 September 2016

Rosita Antolini, Alessandra Paparella e Brunella Santarelli da Scarborough

Rientrate da un corso intensivo di inglese a Scarborough, le colleghe raccontano la loro esperienza e lanciano proposte didattiche da applicare all'insegnamento delle materie letterarie ed in particolare alle lingue classiche.

Il loro racconto nella pagina a loro dedicata.



Monday, 22 August 2016

Paola Magnani e Mariarita Semprini da Portsmouth

Le colleghe Paola Magnani e Mariarita Semprini hanno partecipato ad un corso di formazione a Portsmouth, che hanno raccontato in un video, disponibile nella pagina a loro dedicata.

Buona visione!


Logo

Gli obiettivi e lo spirito che hanno ispirato la partecipazione del nostro Liceo al progetto Erasmus+ KA1 sono stati espressi in un LOGO, elaborato da Bianca Malogioglio della classe 5D del Liceo Linguistico, cui vanno i nostri ringraziamenti e le più vive congratulazioni per il bel lavoro svolto:



Paola Pecci da Porto

Paola Pecci ha frequentato un interessante corso a Porto dal 13 al 20 agosto 2016.

Il motto che l'ha ispirata è stato il seguente:

“Es ist egal, wo du auf der Welt deine Erfahrungen machst, solange du sie machst”
(Non importa dove tu fai esperienze nel mondo, fintanto che le fai).

Il suo diario di viaggio può essere letto nella pagina dedicata.



Monica Iandoli da Vienna

Di ritorno da Vienna, la collega Iandoli ha inviato un diario di bordo in cui racconta la sua esperienza.
Lo trovate nella pagina dedicata, collocata sotto l'intestazione del blog.
Grazie alla collega per aver voluto condividere la sua esperienza, e buona lettura a tutti.



Tuesday, 28 June 2016

Monica Iandoli und Interkulturelle Landeskunde

Our colleague Monica Iandoli is about to leave for Austria, where she will attend a training course.

She has sent some reflections she would like to share with us all:

“ Zentral für eine interkulturelle  Landeskunde sind die Vermittlung von Empatiefähigkeit, der Perspektivenwechsel als Methode und die Fähigkeit dazu als Lernziel, der Vergleich zwischen “eigener” und “fremder” Kultur sowie die Sensibilisierung für kulturelle Bezugsrahmen in interkulturellen Begegnungen”  (H. Schweiger, S. Hägi, M. Döll)

Centrale per una geografia interculturale sono la comunicazione della capacità di empatia, il cambio di prospettiva come metodo, cui si aggiungono come scopo educativo il confronto tra cultura del “proprio” e cultura del “diverso” come pure la sensibilizzazione verso ambiti di contatto culturali negli incontri interculturali.


Carissimi colleghi “erasmiani”, ad un giorno dalla mia partenza per il seminario viennese di impronta internazionale “Oesterreich im Kontext” (vi saranno colleghi e colleghe russi, messicani, baltici, croati, sloveni, palestinesi...in tutto 15 nazionalità), desidero condividere con voi sul blog Mobiclil3 questa toccante riflessione metodologica, ma che io personalmente ritengo anche molto molto “umana” che, dai materiali di studio già a noi inviati dalle organizzatrici, costituisce il succo e la base del lavoro teorico e sperimentale che dipaneremo e costruiremo insieme in Austria.
E allora....pronti: si parte!

Monica

Saturday, 11 June 2016

Erasmus+ KA1 - primo seminario di disseminazione

Circ. n. 449
Rimini 19/05/2016

                                                                               Ai docenti coinvolti nel progetto Erasmus+ KA1
                                                                               A tutti i docenti
                                                                               Loro sede

OGGETTO: Erasmus+ KA1 - primo seminario di disseminazione


Si comunica che lunedì 13 giugno 2016, dalle ore 15.00 alle ore 18.00, presso la sede di via Brighenti, si terrà il primo seminario di disseminazione del progetto di mobilità Erasmus+ KA1. In tale occasione i docenti presenteranno le mobilità svolte e verranno predisposte le iniziative relative alle mobilità in progetto per la prossima estate. Sarà anche l’occasione per tracciare le linee unificatrici del progetto, al fine di rendere più proficue le azioni di mobilità attivate ed in via di attivazione, e per chiarire le procedure di ordine amministrativo da seguire. L’incontro costituisce un momento fondamentale del progetto, e si auspica quindi la partecipazione di tutti i docenti coinvolti nello stesso nonché di tutti i docenti interessati ad ampliare gli orizzonti della propria attività didattica.



                                                                                                        Il Dirigente Scolastico
                                                                                                         Dott.ssa Sandra Villa